2020

Malvasia Puntinata

La Malvasia Puntinata è il più importante vitigno autoctono bianco del Lazio, da secoli coltivata sulle colline vulcaniche. Per la prima volta fu descritta alla fine del 1500 da Andrea Bacci, docente di botanica dell’Università “La Sapienza”, attraverso la sua opera “De naturali vinorum historia”. Noi l’abbiamo vinificata con il rispetto dovuto a chi, nel corso dei secoli, ha percorso la storia della nostra terra.

Formati disponibili

750 ml

Uvaggio

Malvasia Puntinata 100%

Zona di produzione

Frascati

Superficie vitata

circa 0,70 Ha

Altitudine del vigneto

circa 300 m s.l.m.

Tipologia di terreno

origine vulcanica, tessitura sciolta e quantità importante di roccia basaltica

Sistema di allevamento

controspalliera bassa a guyot

Densità dei ceppi

5.600 viti per ettaro

Produzioni per ceppo di vite

2 kg

Resa dell’uva in vino

70%

Anno d’impianto

1960

Epoca di vendemmia

metà settembre

Raccolta

a mano in casse

Vinificazione

con diraspa-pigiatura soffice, breve macerazione pre-fermentativa delle uve a freddo, pressatura soffice

Fermentazione alcolica

in acciaio a temperatura controllata

Fermentazione malolattica

non svolta

Metodo di rifinitura

in botti di acciaio inox per almeno 4 mesi, in bottiglia prima della messa in commercio

Colore

giallo paglierino con riflessi verdi

Aroma

intense note di frutta secca, mandorle e delicati sentori di fiori e pesca bianca

Sapore

predomina una sensazione di dolcezza mai stucchevole, bilanciata da note minerali tipiche del territorio. Queste caratteristiche predispongono ad una piacevole degustazione

Abbinamento gastronomico

è un vino ideale per gli aperitivi. Noi l’abbiamo provato con fritti di mare, verdure in pastella, trovandolo fantastico!

Temperatura di servizio

12/14°C

Extra

Qui puoi scaricare il pdf della scheda del prodotto e la foto della bottiglia in alta definizione.

Scheda

Foto